giovedì 13 marzo 2014

Le nostre letture...

Ascolta la mia voce - Susanna Tamaro
Cosa ne è stato della nipote di Olga, la nonna protagonista di "Va' dove ti porta il cuore"?
Se, vagando per le stanze di quella grande casa, la solitudine l'avesse spinta a salire
in soffitta a cercare tracce delle due uniche persone che davvero avrebbe voluto conoscere:
sua madre e suo padre?... Alla ricerca di quel segreto, la ragazza scava tra bauli, carte 
e quaderni ingialliti ricomponendo, pagina dopo pagina, i vari tasselli di un mosaico
generazionale. ...Forte di questi pochi indizi, la ragazza deciderà di andare alla ricerca
del padre e di quel lontano zio, rifugiato in un paese lontano per sfuggire alle leggi razziali,
in un viaggio sorprendente e solitario che la condurrà alle origini della propria inquietudine.
E' una storia intensa e coinvolgente che non ha paura di affrontare i temi eterni:
l'esigenza di riconoscersi in un passato in cui affondare le nostre radici, la necessità
vitale di coltivare con pazienza un senso del futuro.
 

Nessuno scrive al colonnello - Gabriel García Márquez
Il colonnello Aureliano Buendía è uno di quei personaggi che rimangono per sempre
impressi nella memoria. Vive a Macondo, leggendario luogo dell'anima dell'America Latina.
Reduce da una guerra civile dimenticata, aspetta invano per posta una pensione che da 
quindici anni il governo gli ha promesso. Intanto insieme alla moglie, vive di stenti e privazioni.
Una storia triste? Tutto il contrario. Aureliano Buendía possiede un gallo da combattimento,
speranza di future scommesse, vittorie, guadagni; e nel destino di quel gallo,
appartenuto al suo unico figlio ucciso dalle forze controrivoluzionarie, è scritta
la rivalsa degli umili e dei vinti. "L'illusione non si mangia, ma alimenta", dice il colonnello
alla moglie: e in questa frase, come in tutto il racconto, risalta la sua personalità
eroica e solenne, la sua ironica e amara scienza del vivere.

Le braci - Sándor Márai
Dopo quarantun anni, due uomini che da giovani sono stati inseparabili tornano a incontrarsi
in un castello ai piedi dei Carpazi. Uno ha passato quei decenni in Estremo Oriente, l'altro
non si è mosso dalla sua proprietà. Ma entrambi hanno vissuto in attesa di quel momento.
Null'altro contava, per loro. Perchè condividono un segreto che possiede una forza singolare.
Tutto converge verso un " duello senza spade" - e ben più crudele. Tra loro, nell'ombra,
il fantasma di una donna. E il lettore sente la tensione salire, riga dopo riga, fino all'insostenibile.
( regalo di Carlo.)  
  

14 commenti:

  1. Non sono una lettrice "costante" ma Ascolta la mia voce l'ho letto e amato anch'io!
    Un caro saluto
    Elisa (& Daniele)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao ragazzi!!! I libri di Susanna Tamaro sono molto intensi, avendo letto "Va' dove ti porta il cuore",.... mi è piaciuto leggere il seguito! Buona serata!!!
      Carmela

      Elimina
  2. Non li ho letti, ma scorrendo queste righe penso che potrebbero piacermi tutti e tre, grazie!

    Buona giornata, Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Laura!!! Sono storie delicate che toccano l'animo umano in modi diversi..., non saprei scegliere fra i tre... Buona lettura!!
      Carmela

      Elimina
  3. Buongiorno amici interessanti letture apprezzo la Tamaro e Marcquez lo adoro! non conosco l'altro scrittore ma mi incuriosisce essendo una let trice incallita rimediero'! Grazie per averli postati e un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Susanna!!! Sándor Márai va annoverato fra i grandi maestri della narrativa mitteleuropea,
      "Le braci" è apparso a Budapest nel 1942, affronta con intensità il tema dell'amicizia...
      altri titoli di Márai come "La donna giusta"(1941), "La sorella"(1946), sono ugualmente interessanti...
      Buona lettura anche a te!!
      Carmela

      Elimina
  4. Amo leggere e divoro libri da sempre!
    In questo periodo sto leggendo di tutto ma in questi giorni ho iniziato Qualcosa di buono della Sveva Casati che adoro!!
    Bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giovanna!!! Anche noi adoriamo leggere!! Abbiamo letto la recensione di "Qualcosa di buono", è veramente intrigante...chissà Ludovica e la sua inaspettata fortuna..., io dell'autrice ultimamente ho letto "Il Diavolo e la rossumata", dovrò provare una o due delle ricette a fine libro!! Buon pomeriggio!!!
      Carmela

      Elimina
  5. Susanna Tamaro...grande donna!!! Un abbraccio e buonissimo w.e. ;) NI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nives!!! E' un'autrice che seguiamo con affetto..., i suoi racconti sono intensi e coinvolgenti!!... Un Caro Saluto e Buon Weekend anche a te!!
      Carmela e Davide

      Elimina
  6. Appena ho visto la copertina di "Ascolta la mia voce" è stato immediato il ricordo del grande albero da abbracciare per trarne la forza di "Va dove ti porta il cuore".
    Credo che nei prossimi giorni ne acquisterò il seguito, grazie amici soprattutto per la vostra vicinanza.
    A presto, Maura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maura!!! Gli alberi e la natura continuano a essere il fulcro e la motivazione della protagonista, che dopo varie vicessitudini ne fa il senso della sua vita..., siamo felici che ti abbia interessato!! Grazie per essere passata, Buona Domenica!!
      Carmela e Davide

      Elimina
  7. tra questi il libro che voglio leggere è Ascolta la mia voce - Susanna Tamaro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissimo!! Soprattutto se hai letto "Va' dove ti porta il cuore"..., io ho appena acquistato "Illmitz",... Buona lettura!!!
      Carmela

      Elimina