lunedì 8 settembre 2014

Cubo Impossibile...

Era da tempo che volevo realizzare
un modellino del "Cubo impossibile" o "Gabbia matta" di cui
avevo letto e riletto sul libro 
"Lo Specchio Magico di M. C. Escher" di Bruno Ernst.
Dal Web, Copertina

Da alcuni legnetti di recupero ho ricavato
12 listelli di 10 x 1 cm, dopo l'incollaggio...

Il cubo impossibile è un oggetto impossibile che rappresenta
un cubo non costruibile nello spazio, la raffigurazione degli spigoli come oggetti solidi rende certa la collocazione delle facce
anteriore e posteriore ma i prismi che costituiscono gli spigoli
laterali si intrecciano in modo impossibile per un oggetto tridimensionale.


 dal web, la "gabbia pazza" fotografata dal Dr. Cochran, Chicago.
Dal Web, Belvedere , litografia , 1958
                                                                                                  Nella litografia "Belvedere" del 1958 di M.C. Escher
l'intera struttura dell'edificio è basata sugli stessi principi che rendono il cubo impossibile.


 Una scala parte dall'interno dell'edificio al piano inferiore e si appoggia all'esterno del piano superiore.


 D'altra parte ogni rappresentazione non deve necessariamente essere una proiezione di una realtà tridimensionale.

Dal Web, Belvedere,   particolare cubo impossibile...
 

Il leitmotiv della stampa si intuisce
dal ragazzo seduto alla base dell'edificio
che tiene in mano un cubo impossibile,

suggerito dal cubo di Necker,
la cui immagine compare
nel disegno poggiato sul pavimento.








Dal Web
Altre figure impossibili, sono rappresentazioni bidimensionali
di oggetti impossibili nel mondo tridimensionale...
Dal Web
Dal Web, Cascata , litografia, 1961



Nella litografia "Cascata" del 1961, si può osservare
l'uso di tre elementi del "Triangolo di Penrose" o "Tribarra"impossibile. 
Suscita l'impressione della continua caduta dell'acqua verso il basso e il movimento della ruota, 
un " perpetuum mobile"!!!

Da notare i solidi poligonali posti in cima alle torri,
contribuiscono all'effetto bizzarro della stampa.







Dal Web,  Escher (1898-1972) al lavoro durante l'esecuzione di una pittura murale per la cappella del III cimitero di Utrecht
dal Web, Samuel Jesserun de Mesquita
In un periodo, dove si discute spesso di "totalitarismi",
volevo ricordare la vicenda di S.J. de Mesquita (1868-1944), Maestro nell'arte della silografia, di cui Escher fu allievo.

Olanda, nella notte tra il 31 gennaio e 1 febbraio 1944, la famiglia di J. de Mesquita, la moglie Elisabeth e il figlio Jaap,
era stata svegliata nella notte e deportata. 
Escher arriva circa un mese dopo all'atelier,
 le finestre rotte, per terra un disordine indescrivibile, sparse, centinaia di composizioni grafiche. Nel giro di 5 minuti, raccolse 160 fogli firmati e datati in una cartella improvvisata e portò tutto con sè a Baarn.

Nel novembre '45 li consegna al Museo cittadino di Amsterdam.
Mesquita e la famiglia morirono ad Auschwitz e Theresienstadt.

    Questo il riconoscimento che certi governi riservano agli Artisti...


Avete già capito il trucco dell'illusione nel modellino??
...piuttosto che posteriormente, come si doveva,
ho fatto passare anteriormente il fondo della base del cubo...
(scusate per la mia foto, decisamente amatoriale... ;) )

Buon inizio settimana!!!
Davide
 Aggiornamento 19 Dicembre 2015:
Questo post partecipa alla Raccolta di Dicembre della Community "Ispirazioni&Co", tema: Magia
  

12 commenti:

  1. Tutto molto interessante, grazie per aver condiviso. Sarà l'ora, ma non ho capito il trucco. Buona notte. Tina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tina!!! E' solo un'illusione ottica..., il cubo è reale ma non tutti gli spigoli sono collegati come appaiono..., a presto!! Buona giornata!!!
      Davide

      Elimina
  2. Chi la dura la vince...complimenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simo!!! E' un progetto che rimandavo da tempo, mi ha incuriosito costruire una figura impossibile, ti assicuro che è solo un'illusione ottica..., mi piaceva l'idea di Escher, di coinvolgere l'osservatore in diverse interpretazioni di un oggetto..., Un Caro Saluto!!!
      Davide

      Elimina
  3. Un post davvero interessante amici una bella sfida ma siete riusciti! Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Susanna!!! Le sfide ci attirano..., prima o poi arriva il momento giusto per affrontarle...
      per settembre ci sono ancora tante sorprese da condividere con voi...,Un Grande Abbraccio anche a te!!!
      Davide e Carmela

      Elimina
  4. Fate sempre dei post interessanti e mai scontati. Sarà un'illusione ottica, ma pare una vera magia il tuo cubo.
    Bel lavoro, complimenti!
    Auguri :)
    Marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Marina!! Ci piacciono le sfide e i progetti motivanti..., siamo contenti che abbiano attirato il tuo interesse!! Diciamo, perchè si avveri la "magia" bisogna fotografarlo da un'unico punto... ;) :) , Grazie ancora!! Auguri anche a te!!
      Davide e Carmela

      Elimina
  5. Accipicchia continuo ad indagare con gli occhi ma non capisco come si intersecano tra loro. ..Davide. ...progetto fantastico. ..inserito im un post magico, un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Giusi!! Eppure la soluzione è sotto i tuoi occhi!!... ;) :) ,
      inizialmente anch'io ho trovato difficoltà nel coordinare la costruzione con l'angolatura della fotocamera..., Grazie!! Un abbraccio anche a te!!
      Davide

      Elimina
  6. Quando uno è genio, genio rimane.
    Che poi io non ci capisca niente di questa cosa è solo un dettaglio!!!

    Meglio non commentare il non riconoscimento di certi artisti.
    Grazie per averci raccontato questa storia.

    RispondiElimina
  7. A un certo punto mi si incrociavano gli occhi, un conto è il disegno che riesco a percepire il "trucco" ma sulla costruzione divento matta a guardarla.
    Non ricordo quante volte vi ho già detto fantastici, ma ancora di più questa volta!!!

    RispondiElimina