lunedì 27 aprile 2015

Un cestino da lavoro molto particolare...

Da tempo cercavo un portalavoro per i miei crochet...
doveva essere leggero e super-lavabile,
dove trovare l'idea giusta? Nel Blog di Daniela
 Ho usato un flacone più grande e crochettato
con della rafia verde, aggiungendo una vezzosa ruche...
Che ve ne pare?
È diventato il mio "compagno" inseparabile,
pratico e leggero... grazie Daniela per le
idee che ci suggerisci!! Vi invitiamo a visitare
il suo Blog è ricchissimo di proposte carine e riciclose!!

Buon inizio settimana!!
Carmela

giovedì 23 aprile 2015

Leggo chi amo...+ Giornata mondiale del libro e del diritto d'autore + Cartolina a sorpresa!!

 Almeno il cappello - Andrea Vitali
A fare da sfondo alle sue storie, come sempre, la cittadina lacustre di Bellano,
in cui si muovono personaggi dai nomi antichi... . I protagonisti di questo romanzo sono
 impegnati nella gloriosa rifondazione del Corpo Musicale Bellanese: l'operazione è nelle mani
di Onorato Geminazzi, prima cornetta della banda di Loveno, che nel tentativo di mettere d'accordo il podestà Parpaiola, il segretario comunale Fainetti, il parroco e i notabili della zona,
innesca una trama di furbizie, ripicche, pettegolezzi...
La leggenda del morto contento - Andrea Vitali
Il protagonista, Lepido Bernasconi, nei giorni di burrasca coniugale infila la porta e va a farsi un giro sul molo. Dove, mentre all'orizzonte si addensano le nubi, vede due giovani prendere il largo su una scalcinata barchetta. La tragedia è inevitabile, e con essa il mistero: perchè sulla barca c'erano due persone, ma le acque restituiscono un solo cadavere...

La fattoria dei malfattori - Arto Paasilinna
Jalmari Jyllänketo, ispettore capo dei servizi segreti finlandesi, è inviato nel cuore della Lapponia con una missione speciale: scoprire cosa si nasconde dietro la "Palude delle Renne", un vecchio kolchoz ora trasformato in una fiorente azienda agricola biologica. Corre voce che la proprietaria Ilona Kärmeskallio, eroica paladina dell'ecosostenibile, abbia ucciso il marito con le proprie mani e commesso le peggiori atrocità. Vestiti i panni di ispettore bio, l'agente segreto s' infiltra con piacere in questo paradiso salutista, che con funamboliche tecniche agrarie ricava dalla terra artica le migliori erbe aromatiche d'Europa e dove perfino la vecchia miniera di ferro scavata nelle viscere della montagna è stata convertita in un' avanguardistica fungaia. Non c'è che dire, la "Palude delle Renne" merita il più esclusivo bollino bio. Ma proprio nella fungaia c'è qualcosa che non torna: perchè è sormontata da una torretta di guardia, avvolta da un silenzio spettrale e chiusa da un portone d'acciaio? Da dove vengono le urla che Jalmari ha sentito nel suo labirinto di gallerie sotterranee? E cosa ci fanno a zappare la terra del kolchoz un noto parlamentare, un teppista nazi e il vescovo Röpelinen? Con la sua fantasia senza confini e il suo humour senza filtri, Arto Paasilinna torna a puntare la lente sulle più scomode domande aperte della società. E in un provocatorio viaggio dall'eco-paradiso agli inferi, dimostra a proprio modo, politicamente scorretto, come sostenere la bioagricoltura risolvendo l'eterno problema dei delitti e delle pene.

Oklahoma! - Maxi Tex n°1 (annuale) - Sergio Bonelli Editore
Numero fuori serie, supplemento al n°334 di "Tex tre stelle", uscita 1/12/1991
Soggetto e sceneggiatura: Giancarlo Berardi, Consulenza e supervisione: Gianluigi Bonelli,
Disegni: Guglielmo Letteri, Lettering: Maria Peirano, Copertina: Aurelio Galleppini.

Nei giorni dell'Oklahoma Land Rush, mentre migliaia (50000 circa)di coloni partecipano,
con ogni mezzo, a una gara per l'assegnazione di nuove terre (42000 poderi), i Ranger
Tex Willer e Kit Carson prendono le difese dei Paxton, una famiglia che si è lasciata tutto alle spalle sognando un futuro migliore. Ma l'avidità è in agguato: quando viene dato il via
( 22 aprile 1889... che coincidenza!!), il caos, spesso provocato ad arte da infami sgherri e concorrenti sleali, è totale! 
Si tratta di un albo speciale, destinato a diventare una rarità, il secondo Maxi Tex uscì nel novembre 1997( "Il cacciatore di fossili"), poi divenne un'appuntamento annuale regolare dall'Ottobre 1999, nel 2014 è uscito il n° 18 ("L'avamposto dell'infamia")..., i primi 10 albi sono ormai esauriti...( in foto l'originale...)
Oggi 23 Aprile 2015 è la 
"Giornata mondiale del libro e del diritto d'autore"
www.ioleggoperche.it/it/eventi/
 Leggiamo spesso per puro piacere e divertimento, per voglia di evasione
e per il desiderio di conoscere... 
Questi alcuni post sull'iniziativa che abbiamo visitato...
(se avete postato in merito, fateci sapere...)
inoltre siamo stati i fortunati vincitori del libro messo in palio
da Robby, che ringraziamo !!! (Qui il post)
Da lei abbiamo ricevuto a sorpresa questa bella cartolina!!
Dei luoghi incantevoli dove trascorrere una vacanza
davvero serena e a contatto con la natura...Grazie ancora!!
Grazie a tutti e Buona lettura!!!
 Carmela e Davide


Con questo post partecipiamo al "Linky Party Iniziative in corso" del Blog di Daniela www.decoriciclo.blogspot.it  (lo inseriremo il 24 Aprile...)  :) :)

lunedì 20 aprile 2015

Ispirazioni & Co. - "I Mitici Anni '80" - Keith Haring e i "radiant boys"

 Il tema di Aprile "I mitici anni '80" della Community
"Ispirazioni & Co." ,offre tanti spunti...
fra i nostri ricordi abbiamo scelto i più significativi...
Davide ha inoltre reso omaggio all'arte di Haring
pirografando i suoi "radiant boys" in oggetti d'uso quotidiano
come la filosofia di K. Haring prevedeva...
 ( Qui ) per altre "Ispirazioni"

foto dal web
 Keith Haring (1958- 1990) Maestro indiscusso della Graffiti Art, è considerato il portavoce della cultura di strada della New York anni '80. Sviluppa la "Popular Art", un tipo di arte che deve essere per tutti. I soggetti delle sue opere sono figure antropomorfe, personaggi di cartoni animati e fumetti, fino ai "radiant boys", figure umanoidi che danzano, si abbracciano, si baciano...
I colori preferiti dall'artista statunitense sono il giallo, il verde, il blu e il rosso, delimitati da una spessa linea che assume valenza estetica. Nell '85 espone le sue opere alla Biennale di Parigi e al Musée d'Art Contemporain di Bordeaux. Nell '86 apre a New York il suo negozio d'arte, 
il "Pop Shop", dove vende riproduzioni delle sue opere, gadget e accessori, coronando così il sogno di rendere la sua arte accessibile e inclusa nella vita quotidiana di tutti. Nell '88 fonda la Keith Haring Foundation... muore di AIDS nel 1990 a soli 31 anni.
Le sue opere a Roma e Milano sono state in seguito cancellate o vendute,
da ricordare il murale "Tuttomondo" a Pisa (1989) dedicato alla pace universale.
 in foto oltre al classico zainetto a fasce, il wolkman, un "Tutto"(88), musicassette:
 Paul Young- No Parlez(83), Matia Bazar- Melanchólia(85), Mango-Adesso(87), Joe Cocker- One Night of Sin(89); ... mentre mia sorella ascoltava a tutto volume Paul Young, io leggevo i miei amati Topolino... eheheh!!
 in foto: Mega Almanacco 380(88), I Classici Disney 137(88), Topolino: n°1689(88), 1663(87), 1738(89), 1697(88);... in quegli anni impazzavano i 45 giri e le VHS...
 in foto: Imagination- Just an Illusion, Lene Lovich- Blue Hotel, Kim Carnes- Bette Davis Eyes, Phoebe Cates- Theme Paradise, OMD- Enola Gay;....
 in foto: i "mitici" gettoni ...,i francobolli della Presidenza Pertini - Cossiga,... iniziavo già a collezionarli...
in foto: musicassetta TDK, floppy disk MS-DOS, "Il Giornalino" n°12 (87), e i Puffi... con Gargamella e.... Birba...eheheh!!
e voi? Che ricordi avete degli anni '80?

...vi lasciamo con questa ...

Buon inizio settimana!!
Carmela e Davide

sabato 18 aprile 2015

Spiegazioni modulo coperta matrimoniale crochet

Care amiche, molte di voi mi hanno chiesto le spiegazioni
della coperta matrimoniale all'uncinetto 
(qui) il post, ho pensato di pubblicarle 
per tutte voi che vorrete 
realizzarla...
 Spiegazioni
La coperta è formata da un quadrato che fa da cornice ad una rosellina e 8 foglie d'Irlanda
PUNTI IMPIEGATI con abbreviazioni:
-Maglia alta in costa dietro =    m a c d
-Mezza maglia alta               =   m m a
-Catenella                              =  cat.
-Maglia bassa                      = m b
-Noccioline      ( 6 maglie alte )
-Maglia bassa ( lavorazione Irlanda )
FILATO USATO: n° 25 , uncinetto 0.60 o 0.75

Quadrato
Avviare 128 catenelle regolari e chiudere in cerchio. Lavorare a maglia alta presa in costa dietro.
3 cat. (sostituiscono 1 maglia alta), 31 m alte, 3 cat. , ripetere per 3 volte 32 m alte e 3 cat.
Chiudere il giro con 1 cat. e 1 m m a sulla terza cat. iniziale. Proseguire aumentando di 2 m a
ogni giro per ogni lato del quadrato fino al 12° giro.
13° giro: 3 cat. , 1 m a dentro l'archetto formato da 1 cat. e 1 m m a - 1 m a sulla 3° catenella sottostante - 1 nocciolina sulla 1° m a - 3 m a , 1 nocciolina fino ad un totale di 6 noccioline
- 32 m a , ripetere per 3 volte.
Dopo 4 giri: Lavorare fino a 6 noccioline poi 19 m alte, 1 nocciolina, 3 m alte, per 3 volte in totale.
Nei 4 giri successivi aumentare di 1 nocciolina prima e dopo il gruppo di tre.
Nell'ultimo giro si avranno 6 noccioline per ogni angolo e 6 centrali.
Rosellina
Lavorare 8 cat. chiuse ad anello - 7 cat. , 1 m a , 4 cat., per 7 volte, terminare con 1 m bassissima
nella 3° delle 7 cat. di inizio. Si avranno 8 spazi.
2° giro- in ogni spazio lavorare 1 m b, 1m m a, 3 m a, 1 m m a, 1 m b,
3° giro- voltare il lavoro, lavorare per 8 volte 4 cat., 1 m b, presa da dietro alla base della 1° m b.
4° giro- voltare il lavoro, 1 cat. in ogni archetto da lavorare: 1 m b,1m m a, 4m a,1m m a, 1m b,
5° giro- voltare il lavoro, lavorare per 8 volte 5 cat., 1 m b, presa da dietro alla base dei 2 petali.
6° giro- voltare il lavoro, in ogni spazio lavorare 1m b, 1 m m a, 5m a, 1m m a, 1m b.
terminare con 1 maglia bassa presa da dietro alla base del 1° punto basso.
Foglia
Avviare 15 cat.+1 cat. per girare,
1° giro- iniziare nella 2° maglia dell'uncinetto e lavorare 14 m b, prendendo solo la costina dietro, nell'ultima catenella lavorare 3 m b, girare il lavoro e sull'altro lato delle catenelle d'inizio lavorare 13 m b.
2° giro- senza catenelle volanti per girare, lavorare 13 m b. Al centro lavorare sempre 3 m b, alla fine del giro lasciare 1 maglia senza lavorarla. Ripetere sempre il 2° giro e lavorare per 8 giri. Fissare il filo.
Calcolare il n° dei quadrati occorrenti tenendo conto che il cotone al primo lavaggio si restringe
(anche di parecchio). Moltiplicare il n° dei quadrati per 8, per sapere quante foglioline realizzare.
Quando saranno pronti tutti gli elementi, predisporre su di un piano, un "mollettone" formato da
teli di cotone bianco sopra spugne morbide e tendere con spilli ( di ottima qualità che non arrugginiscano) a cominciare dai 4 angoli il quadrato crochet stendendolo bene con le mani fino ad ottenere un quadrato senza grinze e perfettamente in riga.
Appoggiare anche le 8 foglie e la rosellina corrispondente con degli spilli vicino al quadrato e nebulizzare dell'acqua. Coprire con un telo bianco. Dopo un paio di giorni, cucire con lo stesso filato della coperta ( se si è usato un filato sottile ), le foglie alla base della rosellina crochet.
Appoggiare il gruppo sul centro del quadrato ormai "stirato" e cucire a punti invisibili ogni foglia
sul bordo iniziale interno. Controllare spesso che il lavoro non risulti "tirato" e che non si vedano punti sul davanti. Cucire tutti i gruppi sui quadrati. Appoggiare i due davanti di ogni quadrato e cucirli prendendo solo la costina esterna della maglia alta.
Preparare un merletto finale che completi la coperta possibilmente inserendo una lavorazione a noccioline. Calcolare bene le metrature occorrenti tenendo conto degli angoli.

Spero di essere stata sufficientemente chiara, per ogni dubbio rimango a disposizione... 
   
Buon lavoro a tutte e Buon fine settimana!!
Carmela     

lunedì 13 aprile 2015

Ciondoli e collane particolari

 Ho provato a realizzare questi nuovi ciondoli...
 ...sono lavorati a maglia bassa crochet e ricamati
con nastrino di organza,
 sono arricchiti da una rosellina in Capodimonte...
 ...l'idea è partita da bottoni che avevo conservato
e che volevo utilizzare in altro modo...
 ...ho cominciato a rivestirli interamente a maglia bassa...
 e a completarli con il ricamo a Silk Ribbon...
 ...ecco alcune varianti di colori...


 ... ho voluto provare a rivestirne alcuni con cotone melange...

Che ne pensate? Quale vi piace di più?
Con i bottoni più piccoli stò pensando a bracciali
ed orecchini,... 
Buona settimana creativa!!!
Carmela

sabato 11 aprile 2015

Swap Ispirazioni & Co. a tema Foglie

Abbiamo partecipato, nel mese di Marzo,
al 1° Swap di Ispirazioni & Co. , la Community G+
di cui facciamo parte, creata da Federica, Rosalba,
Barbara e Fabiola... , il tema proposto era le "Foglie".
Ecco cosa abbiamo ricevuto da Barbara...
 ... un delizioso nécessaire da cucito, molto pratico da tenere
a portata di mano per metro, forbici e ditale...
immediatamente collocato nel mio cestino del cucito...
accompagnava il tutto un simpatico biglietto d'Auguri e
un portachiavi in legno... 
 Qui lo Swap di Barbara
Qui lo Swap di Fabiola
per altre info sullo Swap: Qui e Qui

 ...non ho resistito alla tentazione di usarlo subito... eheh!!
Grazie alla nostra abbinata Barbara per questi bei regali!!
Sicuramente utili e veramente carini!!

Questo invece il nostro dono per Fabiola la nostra abbinata...
 Un paio di orecchini in legno lavorato a mano con fresette
e carta smeriglio fine, ricavati da un rametto stagionato,
smussati per dare l'idea di una foglia e dipinti con
velatura per legno atossica, finiti a cera d'api...
Custoditi in un sacchetto crochet...
Siamo felici di aver partecipato a questo Swap!!
Ringraziamo le organizzatrici e le amiche che hanno partecipato..
Vi invitiamo fin d'ora al nostro prossimo 3° Spring Giveaway!!
Buon Weekend!!!
Carmela e Davide

martedì 7 aprile 2015

Passeggiando per Ragusa-Ibla 3a parte

 Continuiamo la nostra passeggiata per le strade barocche di Ibla...

Il Duomo di San Giorgio XVIII sec., la sua scalinata di 54 gradini...,
edificato sulla preesistente Chiesa di San Nicola distrutta dal terremoto
del 1693, costruito su progetto di R. Gagliardi dal 1744 al 1820,
anno del completamento della cupola neoclassica (visibile nella 2a parte)
alta 43 metri, notevole la cancellata che racchiude la scalinata
opera di A. Paradiso installata tra il 1889 e il 1894... 
(cliccate sulle foto per ingrandire)
 Salita Duomo, sul fianco sinistro del Duomo...in cima il relativo Museo...
percorse innumerevoli volte, per le scale che portano all'ex Distretto Militare,
 si possono incontrare dei gattini liberi, data l'assenza di automobili...
 Salendo da Piazza Duomo, sulla destra, via Capitano Bocchieri,
l'entrata del rinomato ristorante "Duomo", il cui Chef Ciccio Sultano 
riesce a coniugare bene i sapori ai profumi della nostra terra...
( unica pecca, a nostra conoscenza, non sono ammessi i cani...) 
 sulla stessa via , particolare dei balconi scolpiti...
 continuando verso il Duomo, uno dei balconi di Palazzo La Rocca dei Sant'Ippolito
oggi sede dell'Azienda Provinciale Turismo...
 in Piazza Duomo, il Palazzo Arezzo di San Filippo (1536) in seguito rimaneggiato,
da notare la balconata con la sottostante galleria in stile Liberty...,
le palme secolari verranno man mano sostituite perchè danneggiate dal punteruolo rosso...
 nella parte bassa della Piazza Duomo, il Circolo di Conversazione,
edificato a metà del secolo scorso per dilettare la nobiltà,
 il prospetto in stile neoclassico con il ballatoio riservato ai soci,
 gli interni sono riccamente arredati, anche i soffitti presentano
dei bellissimi affreschi..., in fondo si intravede un angolo del Palazzo
Arezzo Spuches di Donnafugata (1700-1850) in stile neoclassico siciliano
con i suoi 9 balconi di cui 1 coperto da una loggetta in legno(in foto)
si affacciano su Corso XXV Aprile, all'interno vi è il Teatro Donnafugata,
il proprietario Avv. Scucces fece restaurare dal (1997al 2004) facendo rinascere
quel piccolo gioiello da 100 posti con acustica perfetta, quale è oggi il Teatro.
Insignito nel 2006 del Premio Eurispes "Le cento eccellenze italiane"...
 scendendo per Corso XXV Aprile, si arriva in Piazza Pola, l'antica P. Maggiore,
sulla destra, la Chiesa di San Giuseppe con a fianco il convento,
la Chiesa sorge sui resti della Chiesa di San Tommaso, distrutta nel 1693 dal terremoto.
Costruita dal 1701 al 1760, molto bello il prospetto con le sue statue scolpite...
 a fianco la Direzione Municipale di Ibla, nei sotterranei, con ingresso su via Torrenuova,
vi è la Sala Falcone-Borsellino luogo di iniziative culturali...
 di fronte, particolare architettonico... regala un pò d'ombra in estate...
panorama da Corso Mazzini, la Chiesa dell'Itria con maioliche azzurre,
sullo sfondo in alto l'ex Distretto Militare, sul costone di fronte (parte centrale foto)
l'Ospedale Maria Paternò Arezzo (dove sono nato... nella notte dei tempi...eheheh!!)

(Qui) trovate la seconda parte..., per altre info ... www.ibla.it

...continua...
Grazie!! Buona settimana!!
Davide e Carmela  

sabato 4 aprile 2015

Buona Pasqua!!!

 Auguriamo una Serena Pasqua
a tutti voi...




Happy Easter!!! 

Carmela e Davide